Il Coro

Il Coro Santuario del Crocifisso di Desio è nato per volontà di un gruppo di giovani amiche, accomunate da una grande e sincera passione per il canto e per la musica, che vollero offrire alla loro piccola comunità parrocchiale qualcosa che ancora mancava, qualcosa che potesse rendere più solenne e spirituale la liturgia: un coro.

La Messa di Natale dell’ormai lontano 1985 segnò l’inizio della storia del coro; riunitesi con il solo scopo di animare la Liturgia Natalizia, decisero in seguito, spinte dall’entusiasmo e dalla voglia di fare, di continuare l’esperienza corale e sotto la guida della maestra Daniela De Marchi intrapresero uno studio più serio della polifonia sacra.

La loro passione non mancò presto di contagiare amici e fidanzati ed il coro si trovò così a crescere di numero, con una naturale evoluzione verso la classica disposizione a quattro voci miste che permise anche un significativo ampliamento del repertorio.

Il Coro Santuario del Crocifisso, questo fu il nome scelto per non tradire la propria origine parrocchiale e per distinguersi dagli altri cori già presenti nelle varie chiese di Desio, si fece promotore di numerosi concerti a livello locale, spesso a sfondo benefico, ove raccolse sempre consensi e lodi che lo spinsero ad intensificare il proprio impegno.

Oggi, sotto la guida del Direttore Mauro Maestri, il coro prosegue l’attività con la stessa passione degli esordi, ed ha ampliato il proprio raggio d’azione a rassegne e concorsi che vanno oltre l’ambito locale spingendosi fino a manifestazioni di livello nazionale. Il coro negli ultimi anni si è anche concentrato sullo studio della vocalità per migliorare la tecnica ed elevare qualitativamente il livello delle proprie esecuzioni.

Il repertorio spazia da autori del ‘400-500, come Franchino Gaffurio, Jacob Arcadelt e Giovanni Pierluigi da Palestrina, fino a compositori del ‘700-800, fra i quali Antonio Lotti, Alessandro Scarlatti, J.S. Bach e Mozart. Inoltre, grazie ad una proficua collaborazione con il coro "Città di Desio", il coro può vantare l'esecuzione del Gloria Rv589 di Antonio Vivaldi, del Messiah di J.F. Handel e del Requiem di Mozart.


Recentemente il coro ha ampliato il proprio repertorio, includendovi anche musica profana e brani tradizionali dai vari paesi del mondo. Le più recenti esecuzioni del coro annoverano il Requiem di G. Fauré e Holocaust Cantata di D. McCullough.